Home Progetti TORNEO DI LETTURA: UNA SFIDA ALL’ULTIMA RISPOSTA

TORNEO DI LETTURA: UNA SFIDA ALL’ULTIMA RISPOSTA

4792
814
CONDIVIDI

Al Liceo Fermi, una competizione a colpi di libro per leggere divertendosi

Di F. Petrarca, M. Mangiacrapa e A. Pellegrino

Per la prima volta nella città di Aversa è stato organizzato un Torneo di Lettura, un’intrigante e divertente competizione basata sui libri e che vede protagonisti ragazzi di età compresa fra i 14 e i 16 anni dell’Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Enrico Mattei, del Liceo Scientifico Enrico Fermi, dell’Istituto Tecnico Commerciale Alfonso Gallo e dell’Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta. “Questa sfida – come afferma la Professoressa di Lettere Annamaria Ruggiero, referente del Liceo Fermi per questo Torneo – è ispirata al famoso programma Per un pugno di libri che va in onda su Rai 3 dal 1997. La gara è divisa in tre batterie di domande sul romanzo scelto e in una serie di quesiti che vanno ad esaminare e verificare la cultura generale degli studenti, su argomenti che teoricamente dovrebbero conoscere, ovvero:storia, geografia, inglese, musica, logica e storia dell’arte.” La gara interna si è già svolta in tutti gli istituti e prevedeva la lettura di due diversi celebri romanzi: Il signore delle mosche di William Golding, che ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura nel 1983, per le classi prime e La strada di Cormac McCarthy, romanzo che ha vinto il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2007, per le classi seconde. Il primo è un romanzo d’avventura che parla della sopravvivenza di un gruppo di ragazzini in un’isola tropicale del Pacifico dopo un disastro aereo; il secondo è un romanzo fantascientifico e post apocalittico che narra la storia di un padre e un figlio in viaggio lungo una strada asfaltata, in un mondo devastato da una imprecisata catastrofe. Le classi vincitrici del Liceo Fermi sono la 1E e la 2B, che si sfideranno contro le classi vincitrici degli altri istituti sul libro L’isola dei fiori di cappero di Vito Faenza, romanzo originale pubblicato nel 2013 e liberamente ispirato a vicende reali: una stravolgente storia d’amore raccontata da un attento osservatore di malavita organizzata.

Il Torneo è stato organizzato dall’ I.S.I.S.S. Enrico Mattei ed è coordinato dalla Professoressa Patrizia Gallo, la quale ha scelto i romanzi da leggere e,per spronare maggiormente gli studenti a partecipare, ha deciso di mettere in palio dei premi per le sezioni vincenti che comprendono vari libri e un’uscita didattica finanziata dal Mattei, che ovviamente ha stanziato i fondi. La Ruggiero è stata subito entusiasta quando le è stata proposta la gara e ha incitato gli altri docenti a far partecipare le proprie classi perché ha sempre ritenuto importante legare la lettura al gioco in modo da invogliare i ragazzi, che sembrano sempre annoiarsi davanti ai libri. Il Fermi ha avuto il maggior numero di classi partecipanti: ben 24 (14 prime e 10 seconde) contro le 4 del Mattei, del Gallo e del Volta. Entusiasta l’insegnante, che ha dichiarato:“Molto probabilmente, ci sarà un’altra gara ma interna all’istituto e sarà organizzata dal gruppo di docenti che curano il corso Bibliotheca e dagli studenti che partecipano a tale iniziativa”. E allora vinca il migliore!