Home ASL I FUTURI ESPLORATORI DELLO SPAZIO

I FUTURI ESPLORATORI DELLO SPAZIO

116
0
CONDIVIDI

Gli studenti del Liceo Enrico Fermi scoprono l’Universo attraverso i videogiochi

Di C. Pondurno e G Di Lorenzo

Il mondo dello spazio è in continua evoluzione e l’unico modo per rimanere costantemente aggiornati sui suoi cambiamenti è quello di non smettere mai di esplorarlo grazie all’ausilio di tecnologie innovative. Per questa ragione, gli studenti del Liceo Enrico Fermi frequentanti il terzo anno ed iscritti al ramo di Alternanza Scuola-Lavoro di Scienze Della Vita, a partire dallo scorso 23 Gennaio, hanno preso parte ad un percorso di Astrofisica dal titolo “Cosmo Explorers” in collaborazione con l’osservatorio astronomico di Capodimonte, Napoli e il planetario Infinito di Torino. Gli studenti, coordinati dalla Prof.ssa Anna Di Nocera, responsabile della curvatura in questione, si sono riuniti per diversi incontri nei Laboratori di Informatica dell’Istituto con lo scopo di compiere ogni tipo di missione spaziale attraverso un videogioco inerente alla materia. Il fine ultimo del modulo è quello di completare ogni attività richiesta impersonando degli abitanti alieni su un pianeta con caratteristiche simili a quello terrestre, tenendo in considerazione le leggi fisiche, matematiche e scientifiche, per essere poi ripagati in denaro o in punti esperienza una volta portata a termine la missione in questione nel modo corretto. “Il percorso è molto interessante – afferma entusiasta Nicola Andrea Borrelli, studente della 3°Es – anche se all’inizio ero un po’ titubante, ora le ore di alternanza sono diventate un momento in cui posso apprendere cose nuove, divertendomi ed appassionandomi al progetto”. “Questo metodo di apprendimento è del tutto nuovo e penso che possa funzionare. – dichiara interessato Luigi Santoro, della classe 3°Es – Come ci ha anche spiegato la prof.ssa Di Nocera, responsabile della curvatura di astrofisica, può essere utile per stimolare i ragazzi ad imparare delle materie che di solito sui libri possono essere piuttosto complesse e talvolta noiose.” Lo studente ha continuato poi raccontando quanto sia riuscito ad imparare grazie a questa nuova didattica in pochissime lezioni. Grazie a quest’iniziativa promossa dal Liceo Fermi, che è una delle tante offerte che la Scuola propone ai ragazzi a proposito dell’Alternanza Scuola-Lavoro, gli studenti hanno la possibilità di appassionarsi e di conoscere un ramo della fisica poco studiato sui libri e durante le ore di lezione: l’astrofisica. Divertendosi ad impersonare i protagonisti di un videogioco ambientato nello spazio, infatti, hanno l’occasione di imparare nuove formule fisiche e leggi spaziali che altrimenti non avrebbero avuto modo di affrontare. Questo perché imparare non significa necessariamente passare ore ed ore seduti dietro una scrivania a leggere e ripetere le nozioni scritte sui libri, ma può voler anche dire creare, scoprire, divertirsi e giocare, soprattutto quando si tratta di una materia così affascinante e ricca di sfaccettature come quella dell’Universo. Conoscere ciò che ci circonda ed imparare ad usarlo a nostro vantaggio, senza sfruttarlo, ma valorizzandolo, è la chiave dell’esistenza per il genere umano e non è mai troppo presto per iniziare, soprattutto se questo significa divertirsi completando le missioni di un videogioco.