Home Rassegna Stampa Aversa, gli alunni del Liceo “Fermi” in Croazia per “Erasmus+”, PUPIA 24/02/2019

Aversa, gli alunni del Liceo “Fermi” in Croazia per “Erasmus+”, PUPIA 24/02/2019

338
0
CONDIVIDI

Aversa – L’Europa celebra il patrimonio artistico culturale e il Liceo Scientifico “Fermi” di Aversa, diretto dalla professoressa Adriana Mincione, si inserisce a pieno titolo prendendo parte al progetto europeo “Erasmus+ KA229 Geoparks”, in collaborazione con le scuole Srednja Škola Metković di Metković, in Croazia, Solski Center Slovenj Gradec di Slovenj Gradec, in Slovenia, e Macide-Ramiz Taskinlar Science High School di Akhisar, in Turchia.

Il progetto si pone l’obiettivo di aprire gli orizzonti dei giovani studenti del “Fermi” sull’importanza della salvaguardia del patrimonio culturale e ambientale, dando la possibilità agli studenti di confrontarsi con diverse culture e sistemi scolastici. Il 10 febbraio gli alunni Luigi De Gennaro, Ferdinando Pezzopane, Luciano Laudando, Giovanna Iovine, accompagnati dai docenti di lingua inglese Ermelinda Maiolica e Elisa De Chiara, coordinati a livello internazionale dalle professoresse Costanza Chirico per l’Italia e Ayşe Ipek per la Turchia, si sono recati a Metković, in Croazia, dove hanno svolto una pluralità di attività per aprirsi al rispetto delle diversità culturali e ambientali.

I ragazzi hanno, infatti, condiviso con gli alunni delle altre scuole partner le caratteristiche del loro processo formativo all’interno delle varie istituzioni scolastiche e, utilizzando come lingua veicolare l’inglese, hanno dato vita ad una roundtable discussion intitolata “Why are we responsible to protect our cultural Heritage and pass it to the next generation?” condividendo le loro proposte per preservare il proprio patrimonio culturale e trasmetterlo alle future generazioni. Non sono mancate diverse visite presso punti di maggiore interesse nel paese ospitante come: il museo di storia naturale a Metković, la città vecchia di Dubrovnik, le rovine di Narona (l’odierna Vid), ma il fulcro dell’intera settimana è stata la possibilità di conoscere da vicino le caratteristiche del Geoparco globale “Papuk” coadiuvati da un esperto in geologia locale. Papuk è, infatti, l’unico geoparco globale presente sul suolo croato, con una ricca biodiversità e zone di intensa e costante ricerca, da più di 150 anni, al fine di catalogare specie presenti esclusivamente su tale territorio.

“Questa esperienza è stata per me un momento formativo che mi ha permesso di aprirmi alla cultura della diversità e del rispetto dell’ambiente”, queste le parole di Luigi di Gennaro, uno degli studenti che ha preso parte alla mobilità che ci permettono di comprendere l’essenza dell’esperienza. Si spera che l’Europa investa sempre di più in questi programmi di respiro internazionale per dare al maggior numero di giovani la possibilità di allargare i propri orizzonti. Il liceo ‘Fermi’ si prepara ora per ricevere la visita delle scuole partner a maggio e celebrare insieme il patrimonio artistico culturale nazionale”.