Home ASL GIOVANI GIORNALISTI INDAGANO IL MONDO DELL’INFORMAZIONE

GIOVANI GIORNALISTI INDAGANO IL MONDO DELL’INFORMAZIONE

133
0

Gli studenti del Laboratorio Cross Medial partecipano al Festival del Giornalismo di Ronchi dei Legionari

Di C. Pondurno e G. Di Lorenzo
Oggigiorno, soprattutto grazie allo sviluppo costante dei più moderni mezzi di comunicazione, le informazioni viaggiano in modo rapidissimo e anche i più giovani con un semplice click possono averne accesso. E’ proprio su questo mondo che si è incentrato uno degli eventi a cui lo scorso giovedì 13 giugno, gli studenti del Laboratorio di Giornalismo Cross Medial del Liceo Enrico Fermi di Aversa hanno partecipato: infatti i giovani giornalisti hanno preso parte attivamente ad un panel dal titolo “Giovani e nuovi spazi dell’informazione” in cui hanno presentato al pubblico il Laboratorio di Giornalismo alternandosi agli interventi di importanti figure del mondo della comunicazione. L’incontro è stato aperto e mediato dalla giornalista del Messaggero Veneto, Nicoletta Simoncelli, la quale ha introdotto gli ospiti presenti ponendo loro domande relative al mondo del giornalismo giovanile e a quello dell’informazione in generale. Il primo ospite della serata è stato il Dott. Paolo Collini, rettore dell’Università di Trento che, attraverso il suo intervento ha voluto ricordare Antonio Megalizzi, giovane giornalista ventinovenne morto lo scorso dicembre in seguito all’attacco terroristico a Strasburgo e membro attivo di Eurofonic, format promosso dal Parlamento Europeo con lo scopo di produrre contenuti condivisi dai palinsesti delle radio universitarie. La parola è stata poi passata a Barbara Schiavulli, giornalista di guerra e direttrice di “Radio Bullets”: la cronista ha raccontato la sua esperienza di corrispondente dalle aree politicamente più difficili del mondo, che purtroppo spesso non vengono trattate nel modo più opportuno dagli altri mezzi di comunicazione poiché oscurate da altre ritenute più importanti. Successivamente Ilenia Menale, giornalista e responsabile del Cross Medial, ha introdotto il progetto presentandone finalità ed obiettivi, lasciando poi lo spazio a quattro ragazzi del Laboratorio: Federica Petrarca, direttrice, Diego Della Corte, Social Media Manager, Maria Gaia Coppola, Caporedattrice e Francesca Rosano, Social Media Manager. Questi hanno avuto l’occasione di raccontare agli ospiti presenti e al pubblico il proprio operato nel corso di questi anni e le esperienze vissute all’interno della redazione. Infine la mediatrice Simoncelli ha presentato Domenico Cerrato, responsabile editoriale del Chiasmo, magazine on line nato in collaborazione con l’Enciclopedia Treccani e a cura dei più meritevoli studenti universitari italiani, i quali scrivono di cronaca “culturale” volta a diffondere le inizative e gli approfondimenti relativi agli aspetti più significativi della cultura letteraria e scientifica italiana. “I giovani sono un patrimonio di persone straordinarie – racconta entusiasta il Prof. Paolo Collini – al contrario di come molti pensano, sono altruisti, motivati e hanno tanta voglia di fare.” Questo è stato uno dei panel a cui hanno partecipato i giovani studenti aversani, che hanno quindi potuto avvicinarsi al mondo della comunicazione e alle problematiche che talvolta comporta entrando in contatto con grandi esperti. Gli studenti hanno infatti appreso che si tratta di un ambito in evoluzione, che è completamente diverso dagli anni precedenti: basti pensare al passaggio dal cartaceo al digitale, da quello del giornalista legato ad una testata precisa e vincolante al freelance e tanti altri cambiamenti ancora. Quello che però questo mondo conserva sempre e che anche i giovani all’interno della comunicazione non devono mai dimenticare sono i valori, quelli di verità, integrità e curiosità che rendono il giornalismo la bellissima attività che dimostra di essere.